Feeds:
Articoli
Commenti

ultimi lavori. sono di qualche mese fa, ma si sa, io ho i miei tempi di sviluppo .

orecchini in pasta polimerica e targhette di benvenuto dipinte su legno

open day orecchini 1

open day orecchini 3

open day welcome 1

open day welcome 5

Questo è il mio ultimo lavoro di legatoria, un quaderno schizzi che una amica ha chiesto per fare un regalo di natale. Le indicazioni erano il tema gattoso e i colori rosa e viola.

Il disegno è realizzato con colori acrilici e dotting tools, il formato del quaderno è A5 e i capitelli sono per la prima volta cuciti a mano.

kath1 kath2 kath3 kath4 kath5

Domani un’altra amica si sposa.
Un’altra amica che si sposa e che non vedrò il grande giorno.

Un’altra amica cui ho fatto un guest book per quel giorno.

La rilegatura è in stile giapponese con nastro bianco, la copertina è in carta naturale e carta riciclata con la targhetta dei nomi scritti a mano con colore acrilico e una decorazione con tre placchette di resina vetrificante con inclusi fiorellini (velo di sposa).

Le placchette in resina sono state un primo esperimento ed ero terrorizzata per la resistenza e durata dei fiori inclusi. Per ora reggono,,

 

tizzi 1 tizzi 2 tizzi 3

Proprio in questi giorni ho fatto un altro trasloco. Nuovo appartamento non lontano dal vecchio, forse un filo più piccolo ma decisamente più carino.

Tutto è ancora da sistemare, ma intravedo una nuova stanza studio dove finalmente potrò spargere tutti gli aggeggi di hobbistica che nello scorso anno sono rimasti negli scatoloni.

Nello scorso mese, tra impacchettamenti vari, ho tenuto a portata il materiale da legatoria e ho fatto un paio di lavoretti. Il primo, questo, è una serie di 10 piccoli quadernetti che ho lasciato ad una associazione da vendere al fine di raccogliere fondi.

I 10 quaderni hanno fascicoli di fogli colorati all’interno per un totale di 80 pagine ciascuno, in formato lievemente inferiore all’A6 come mio solito, cuciti a mano. I fogli di guardia sono dello stesso colore dei fascicoli, solo di una tonalità un filo più marcata. La copertina è rivestita di carta giapponese lasciata semplice per 5 e colorata a tampone e stampata con un gatto e delle impronte per i restanti 5.

La carta giapponese per le copertine mi sta dando immensa soddisfazione, spero solo di non finirla troppo in fretta!

cats protection 1
cats protection 2
cats protection 3
cats protection 4
cats protection 5

Questo è un post che sta richiedendo molte più correzioni di quante non mi sarei mai aspettata.

“Ma se non lo hai nemmeno iniziato!”, penserete voi.

In realtà l’ho iniziato e cancellato almeno una decina di volte. Questa cosa non è da me.
Io scrivo di getto, in modo assolutamente reprensibile, ma di solito quando ho qualcosa da dire prendo per buona la prima stesura. Da correggere in buona parte, ma difficilmente nei contenuti.

Cancellare e rifare dieci volte non è da me.

Ma questo post è difficile da scrivere.

Probabilmente perchè è difficile esprimere quello che vorrei. Quindi getto la spugna.

Quello che vedrete è un guest book. Un guest book per un matrimonio. Il matrimonio di una mia amica, di una persona cui voglio bene anche se non so esserci come lei meriterebbe. Un pezzo di me che sarà con lei in quel bel giorno.

Alla partenza avevo in mente tre cose: la tela grezza, la carta naturale e il nastro verde.
Il nastro verde s’è perso per strada, perchè lo avevo in mente per un malinteso. è stato sostituito da nastro bianco.
Però l’idea non veniva.
La traduzione in pratico di qualcosa che si accostasse al resto delle sue decorazioni non mi veniva.

Ho fatto come faccio spesso, mi sono messa a cercare immagini che mi dessero un la.

Solo che questa volta più che un la mi hanno dato praticamente la completa sinfonia.

Devo quindi assolutamente dire che l’idea cui mi sono ispirata, con qualche (poco) cambiamento, è un guest book di Craft Stories (negozio Etsy). L’ho visto ed era quasi lui.

Non mi piace copiare le idee di altri, ma sono arrivata alla conclusione che non avrei potuto pensare nulla di più azzeccato, e mi importava che questo guest book fosse azzeccato.

 

elena1 elena2 elena3 elena4

Questa è stata una realizzazione degna di nota!

Qualche tempo fa ho visto un bel tutorial sul canale youtube di Sea Lemon. Erano le istruzioni per creare una pressa domestica. Una pressa semplice e versatile per chi maneggia qualcosa di cartonaggio e legatoria.

Beh, ci ho messo il mio tempo ma qualche mese fa l’ho fatta anche io.
Inutile dire che da immensa soddisfazione!

Soprattutto considerato con cosa mi arrabattavo prima!

 

pressa1

 

Ecco la nuova e comoda versione:

 

pressa2

 

Un grazie immenso a Sea Lemon e ai suoi video!

Finalmente il quadernino che avevo fatto per regalo di Natale è giunto a destinazione…

Temevo che si fossero ormai persi tutti…

Invece almeno due pacchi di Natale sono arrivati a destinazione. Uno era un regalino hand made per una amica del gruppo tanguero milanese.

Quello che faccio di solito nasce da idee abbastanza improvvise, e questo quaderno non è stata una eccezione. Per questo per me è difficile fare i regali, soprattutto dovendo rispettare una scadenza… le idee quando arrivano arrivano, non posso prenotare loro il biglietto per il mese prima della data desiderata… questo era arrivato relativamente in tempo, ci hanno messo lo zampino le feste e le poste… comunque fortunatamente è arrivato!

è un quaderno piccino, il formato non è standard perché è nato partendo da fogli che avevo sbagliato a tagliare.
a me piacciono le cose piccoline, quindi li avevo tenuti per fare lo stesso qualcosa e hanno ora trovato casa. Le dimensioni sono più piccole di un formato A6, soprattutto l’altezza.

La copertina è cartoncino rivestito con carta giapponese, sempre carta giapponese quella su cui è stata stampata la foto e i rettangoli colorati. L’idea originaria era di farlo in tela, ma non sono stata in grado di trovarla tra le varie carte… ovviamente dopo averlo spedito è saltata fuori la malefica.. La carta giapponese mi ha comunque dato parecchia soddisfazione, mi piace molto la sua morbidezza al tatto, anche se la resa in stampa ha lasciato a desiderare.

Il taglio è il risultato della taglierina grossolana, ancora non sono riuscita a trovare una raspa per rifinire il taglio e con la carta vetrata abbiamo appurato che non ce la faccio.
I fascicoli sono rilegati a mano, i fogli di guardia sono di un rosso scuro intenso che io amo da impazzire, i capitelli sono hand made e sono anch’essi realizzati con la medesima carta usata per i fogli di guardia.

Sono rimasta soddisfatta da questo lavoro, il risultato è di gran lunga più pulito del mio solito, visto che normalmente errori nel calcolo della copertina non li scampo..

 

patti

patti2

patti3

patti4

patti5

Questo lavoro mi ha lasciata con una immensa voglia di rilegare di nuovo..

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.